Interruzione PCT 16-19/6 - Inefficacia pignoramenti - Convegno PCT 5/7 - Istanze "gratuiti" patrocini penali

Cari Colleghi,

il Ministero comunica che, al fine di consentire l’aggiornamento di talune funzionalità dei sistemi, a partire dalle ore 12.00 di domani 16/6 sino al massimo alle 8.00 del 19 c.m., saranno resi indisponibili tutti i servizi informatici del settore civile. Rimarranno comunque possibili i depositi telematici, anche se gli esiti dei controlli automatici potrebbero pervenire solo al riavvio definitivo di tutti i sistemi. Maggiori informazioni qui.

Come Vi avevo riferito in un precedente convegno, il Tribunale di Cuneo ha dichiarato l'inefficacia di diversi pignoramenti per mancata attestazione di conformità degli stessi, del titolo e del precetto in sede d'iscrizione a ruolo, nonché l'inammissibilità di interventi in esecuzioni per mancata attestazione di conformità del titolo. Il medesimo Tribunale, in composizione collegiale, ha recentemente respinto i primi reclami contro tale inefficacia, mostrando così di aderire purtroppo alla tesi più severa già espressa da Tribunale e Corte d'Appello di Milano anziché a quella meno rigida seguita da altri Fori (mera irregolarità, raggiungimento dello scopo). In attesa di auspicabile intervento chiarificatore della Cassazione, occorre quindi prestare la massima attenzione all'inserimento dell'attestazione di conformità nei predetti depositi telematici.

Un'occasione di approfondimento e confronto su questo ed altri aspetti problematici del processo telematico sarà il convegno del 5/7 p.v., in cui il nostro MAGRIF dott. Macca, l'avv. Zunino di Asti ed io ci soffermeremo su "Fondamenti normativi, quadro giurisprudenziale e questioni attuali del PCT", nell'ambito della formazione distrettuale congiunta magistrati-avvocati-uffici ad iniziativa del RID dott. Ciccarelli. A breve l'Ordine diffonderà la locandina e aprirà le iscrizioni su Riconosco.

Vi ricordo, infine, di presentare le nuove istanze di patrocinio penale a spese dello Stato secondo il protocollo SIAMM concordato tra COA e Tribunale. Quanto all'arretrato cartaceo, ancora cospicuo, verrà smaltito in ordine di deposito delle vecchie istanze, ma quelle che saranno rinnovate ora in SIAMM potranno essere evase con più facilità e con precedenza: vorrete pertanto ricaricarle telematicamente, per una gestione più agevole e rapida del vecchio e del nuovo, a beneficio di tutti.

Cordiali saluti.

COMMISSIONE INFORMATICA COA CUNEO

Il referente avv. Fabrizio Testa​