RINVIO ELEZIONI FORENSI AL 16-17 MAGGIO 2019

DELIBERA COA DEL 17 GENNAIO 2019

ELEZIONI CONSIGLIO DELL’ORDINE QUADRIENNIO 2019/2022

Il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Cuneo prende atto delle candidature pervenute entro il termine delle ore 12.00 del 17.1.19, per COA, CPO e COMMISSIONE ELETTORALE, come da verbale predisposto, che di seguito si richiama:

“Si dà atto che alle ore 12 del 17/01/2019, termine fissato per la presentazione delle candidature a componente del Consiglio dell’Ordine per il quadriennio 2019/2022, per il Comitato Pari opportunità e per la Commissione Elettorale, sono pervenute” dagli iscritti “le seguenti disponibilità”, che vengono riportate in ordine di presentazione:

quale “componente del CONSIGLIO DELL’ORDINE AVVOCATI DI CUNEO”:

“1.Avv. Francesca BOTTO

2.Avv. Giulio MAGLIANO

3.Avv. Dora BISSONI

4.Avv. Claudio MASSA

5.Avv. Paolo DOTTA

6.Avv. Fabrizio FILIPPONI

7.Avv. Sergio PASI

8.Avv. Alessandro DE BELLIS

9.Avv. Luisa Giovanna ROSSO

10.Avv. Carlo FEA

11.Avv. Enrico GAVEGLIO

12.Avv.Laura FRANZA

13.Avv. Stefano BOVA”;

quale “componente del COMITATO PARI OPPORTUNITA’”:

“1.Avv. Enrica Marianna DI IELSI

2.Avv. Annachiara GHIONE

3.Avv. Silvana AGOSTO

4.Avv. Antonio DELL’AVERSANA

5.Avv. Tiziana MARRAFFA

6.Avv. Erika GIACCHELLO”;

quale “componente della COMMISSIONE ELETTORALE”:

“1.Avv. Romina FORGIA

2.Avv. Alessandro FERRERO

3.Avv. Attilio MARTINO

4.Avv. Michele PAROLA

5.Avv. Silvia MANFREDI

6.Avv. Bruno MELLANO

Verbale chiuso alle ore 12.07 del 17/1/2019”.

Il Consiglio, a maggioranza, dopo ampia discussione, con il voto contrario dei Consiglieri DOTTA e JEMINA (i quali ritengono essere ormai di univoca interpretazione il punto di diritto espresso dalla sentenza n. 32781 del 19.12.18 delle Sezioni Unite della Cassazione, e dal decreto legge n. 2/2019),

PREMESSO

che gli avvocati JEMINA, BONATESTA, BOVETTI, OLIVERO e STRERI hanno dichiarato da tempo che – in ogni caso – non si sarebbero ricandidati

VISTA

  • La ormai nota sentenza n. 32781 del 19.12.18 delle sezioni unite della Cassazione, che cassa con rinvio al CNF per nuova pronuncia sul punto controverso;
  • Considerato quanto previsto dal secondo comma del decreto legge n. 2 del 11.1.19, per il quale “per il rinnovo dei consigli degli avvocati scaduti il 31 dicembre 2018, l’assemblea di cui all’articolo 27, comma 4, secondo periodo, della legge 31 dicembre 2012, n 247, si svolge entro il mese di luglio 2019” e considerato altresì quanto contenuto nella relazione illustrativa al predetto decreto, secondo la quale “tale previsione di legge è volta a consentire ai consigli uscenti degli ordini circondariali di valutare la possibilità di una rimodulazione dei tempi dei procedimenti elettorali già avviati in relazione alla disposizione interpretativa che si introduce e ciò al fine di prevenire, successive, eventuali contestazioni dell’esito elettorale”;
  • considerato altresì che il decreto legge potrebbe non essere de plano convertito in legge, ma che potrebbe subire modifiche tali da consentire l’eleggibilità a soggetti che oggi non lo sono;
  • considerato altresì che nel noto caso dell’ineleggibilità al COA di ROMA dell’avv. DI TOSTO, il CNF ha nei giorni scorsi disposto – in via cautelare e dopo l’emanazione del DL 2/2019 citato – la sua riammissione alla competizione elettorale,
  • considerato pertanto che pare conforme ad un generale principio di tutela e di garanzia non pregiudicare alcun diritto quanto all’elettorato passivo e considerato, allo stesso tempo, che – quanto all’elettorato attivo – pare opportuno consentire a tutti gli iscritti la più ampia informazione in ordine a quanto oggetto della menzionata sentenza e del successivo decreto legge, che ad oggi, complice anche il silenzio del CNF, non è pervenuta,

in ragione di quanto precede

DELIBERA

il differimento della data fissata per il voto per il rinnovo del Consiglio dell’Ordine e del COMITATO PARI OPPORTUNITA’, nonché per la costituzione della Commissione Elettorale.

Pertanto l’Assemblea per il rinnovo del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Cuneo per il quadriennio 2019/2022 si terrà – ai sensi dell’art. 5 della Legge 12 luglio 2017 n. 113 e del secondo comma del D.L. n. 2 del 11.1.19 – il giorno giovedì 16 maggio 2019 alle ore 9.00, presso l’Aula F della Sezione Civile del Tribunale di Cuneo.

Il medesimo giorno 16.5.19, a partire dalla conclusione dell’assemblea e sino alle ore 13.00 e il successivo 17.5.2019 dalle ore 9 alle ore 13 si terranno dunque le elezioni di n. 11 componenti del Consiglio dell’Ordine e di n. 5 componenti del Comitato pari Opportunità.

Il Consiglio dispone di inviare a tutti gli iscritti la presente delibera e l’avviso – ex art. 6 comma 2, l. 113/17 – di convocazione delle elezioni, nonché l’invito a presentare, almeno 14 giorni prima della data fissata, e quindi entro il 2.5.2019 alle ore 12, le candidature per le cariche sopra menzionate.

LE CANDIDATURE per il COA, il CPO e per la COMMISSIONE ELETTORALE devono essere presentate, a pena di irricevibilità, anche da chi le ha già, sino ad oggi presentate, entro il termine e l’ora indicati, mediante deposito, presso il Consiglio dell’Ordine di dichiarazione sottoscritta dall’interessato e resa ai sensi degli artt. 46 e 47 del testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa di cui al decreto del Presidente della Repubblica 28/12/2000, n.445.

Il Consiglio dispone, ex art. 9 L 113/2017, la costituzione della Commissione elettorale, i cui componenti verranno indicati una volta scaduto il termine per la presentazione delle candidature, e di cui faranno parte, oltre al Presidente ed al Segretario, se non candidati, sei iscritti all’Ordine, sorteggiati tra coloro che avranno manifestato la loro disponibilità.

La designazione avverrà tramite sorteggio nella seduta del 2.5.2019, ore 15.00.

In assenza di disponibilità, il Consiglio potrà ricorrere, ex art. 9, comma 3, L 113/2017, alla designazione senza ricorrere al sorteggio.

Resta peraltro confermata l’Assemblea ordinaria degli iscritti del 31 gennaio p.v., ore 9.00, AULA F, della Sezione Civile del Tribunale di Cuneo, nel corso della quale Presidente, Tesoriere e Segretario comunicheranno la loro relazione e si procederà all’approvazione del conto consuntivo 2018 e di previsione 2019.

Il Consiglio manda la Segreteria a trasmettere la convocazione ex art. 6 commi 4 e 5, L. 113/2017, a tutti gli iscritti, a mezzo PEC, nonché con qualsiasi altro mezzo idoneo a comprovarne l’avvenuta spedizione, con affissione nei locali del Tribunale e sul sito internet istituzionale.

Manda altresì di inoltrare circolare agli iscritti di quanto oggi verbalizzato in ordine alle candidature pervenute e al disposto differimento della consultazione elettorale”.

Commenti chiusi