Scambio di crediti formativi tra Italia e Francia Circolare n. 13-2008

1. Attività del CNF
SCAMBIO DI CREDITI FORMATIVI TRA ITALIA E FRANCIA
Il Consiglio nazionale forense e il Conseil National des Barreaux hanno siglato un accordo, unico in Europa, per il mutuo riconoscimento della formazione continua.

Dal 7 aprile è operativo il sistema di mutuo riconoscimento tra Italia e Francia dei crediti formativi acquisiti dagli avvocati stabiliti nei due paesi. Il Consiglio nazionale forense e il Conseil National des Barreaux, nelle persone rispettivamente di Guido Alpa e Paul-Albert Iweins hanno firmato, primo in Europa, un Accordo di riconoscimento reciproco in materia di formazione continua degli avvocati, contribuendo così fattivamente alla realizzazione dei principi comunitari di libera prestazioni di servizi, libera circolazione e di stabilimento per gli avvocati iscritti agli ordini francesi e italiani. L’accordo beneficerà gli avvocati francesi stabiliti in Italia, gli avvocati italiani stabiliti in Francia e tutti gli avvocati francesi e italiani che per ragioni professionali vogliano partecipare a corsi formativi nei rispettivi paesi.

2. Informatizzazione delle Cancellerie
POLISWEB/AVVOCATI
Bonifica archivi “anagrafica avvocati

Come a molti sarà forse già noto, PolisWeb/Avvocati è un sito Intranet/Internet che permette la cooperazione telematica personalizzata tra gli Uffici Giudiziari e gli Avvocati.
Il sistema si basa su un’architettura Web, che permette di accedere ai servizi offerti utilizzando il proprio browser. Il Sottosistema di Consultazione, cuore del sistema, consente agli Avvocati la consultazione della giurisprudenza e del contenzioso del Tribunale. L’ambiente di utilizzo è un Browser HTML standard (Explorer, Navigator, etc..), in quanto l’intero insieme di funzioni è basato su un’architettura Web.
Pertanto, al fine di consentire, in un futuro prossimo, l’utilizzo, anche nel nostro Tribunale, di tale sistema di accesso agli Uffici Giudiziari, e nello spirito di collaborazione che da sempre contraddistingue i rapporti tra Avvocati, Magistrati e Personale Amministrativo, la Dirigente della Cancelleria, dr.ssa Annalisa BIANCO, ha avviato, proprio in questi giorni, su richiesta del Consiglio dell’Ordine, le attività di bonifica archivi “anagrafica avvocati”.

Come ci riferisce la dr.ssa BIANCO, che ringraziamo per la meritoria iniziativa assunta, “Le suddette attività di bonifica, rappresentano un prerequisito fondamentale per le successive fasi; lo scopo è quello di “sanare“ le attuali ridondanze presenti nell’archivio “anagrafica avvocati”, venutesi a creare in questi anni di utilizzo degli applicativi del civile. Per vari motivi, a fronte di uno stesso avvocato, nell’archivio anagrafico figurano spesso varie occorrenze; ne consegue che, dal punto di vista informatico, anche l’associazione avvocato/fascicoli risulta essere inattendibile. Si rende quindi necessario, prima di procedere con la richiesta di attivazione delle procedure giornaliere di travaso della banca dati di Cuneo in quella nazionale, di normalizzare la situazione avvocati/anagrafica/fascicoli. Difatti, una volta bonificato l’archivio, lo stesso, attraverso una procedura informatica, sarà successivamente sottoposto dalla Direzione Generale dei Sistemi Informativi Automatizzati (DGSIA) di Roma ad una ulteriore verifica di congruità; a riscontro positivo, espletate, altresì, ulteriori attività burocratiche relative ad autorizzazioni telematiche, saranno attivate le procedure pianificate grazie alle quali trasmettere nella banca dati nazionale, quotidianamente ed in modalità del tutto automatica, quanto prodotto negli Uffici Giudiziari di Cuneo”.

Naturalmente, una volta compiuta l’attività di “bonifica” descritta, il nostro Ordine dovrà dotare tutti gli iscritti degli strumenti informatici necessari per consentire materialmente l’utilizzo del sistema di accesso dati sopra descritto, primo fra tutti la “firma digitale”.
Attualmente sono già al nostro esame alcuni preventivi di spesa, che prevedono anche, come imposto dai tempi, la prossima realizzazione di un sito web, così da semplificare l’accesso degli iscritti alle informazioni relative ai sempre maggiori adempimenti amministrativi e formativi cui siamo sottoposti e quello del pubblico alla Segreteria.

Cordiali saluti.

Il Consigliere Segretario
(Avv. Paolo Russo)

Commenti chiusi