In data 05 maggio u.s. il Consiglio dell'Ordine ha sottoscritto con il Tribunale di Cuneo un protocollo d'intesa per la liquidazione standardizzata degli onorari dei difensori dei soggetti ammessi al patrocinio a spese dello Stato in ambito penale, degli imputati dichiarati irreperibili o c.d. irreperibili di fatto, nonché dei c.d insolvibili. 

L'iniziativa riguarda in questa prima fase i soli giudizi avanti al Tribunale monocratico e collegiale, con l'obiettivo di una prossima estensione all'ufficio G.I.P./G.U.P., stabilendo nove diverse ipotesi base (tipologie processuali) ed una serie di fattori correttivi in maggiorazione (numero udienze, numero capi d'imputazione, ecc.).

Per la determinazione degli onorari - in agevolazione degli instanti ed a garanzia della corretta applicazione dei parametri - è stato predisposto un foglio Excel che, andando l'avvocato a completare le caselle, automaticamente calcola gli onorari per fase, gli aumenti ed il totale da liquidarsi, ed allo stesso tempo genera una istanza di liquidazione. 

Protocollo, foglio di calcolo e istanza sono pubblicato sul sito dell'Ordine nella sezione "servizi per gli iscritti" - "modulistica dell'Ordine" - "documenti gratuito patrocinio".

Operativamente si è concordato con il Tribunale che il difensore (salvo ovviamente nelle ipotesi di irreperibilità di fatto e di insolvibili) al termine della discussione, in udienza, depositi la stampa del foglio di calcolo e dell'istanza di liquidazione, assieme a copia del decreto di ammissione al patrocinio a spese dello Stato ed a doppia copia del modello di decreto di liquidazione che troverete in calce al foglio Excel. In questa maniera il Giudice all'esito della camera di consiglio potrà emettere immediatamente decreto di liquidazione e darne lettura, consegnandone quindi una copia al difensore, valendo tale incombente quale notifica ad ogni effetto di legge. 

Ad ulteriore accelerazione della procedura, si è poi previsto che il difensore nei sette giorni successivi all'emissione del provvedimento, carichi la relativa istanza di liquidazione sulla piattaforma telematica ministeriale IstanzaWeb, cosicchè l'Ufficio spese pagate del Tribunale possa mandare in liquidazione il decreto.

Il Consigliere Delegato

Avv. Paolo Dotta